IL DIPARTIMENTO Storia

 La storia

 

Il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Foggia appartiene al nucleo “storico” delle Facoltà presenti nell’Ateneo foggiano da un duplice punto di vista.

Innanzitutto, non si può omettere di segnalare l’esistenza dell’insegnamento universitario di materie giuridiche (Diritto e procedura civile, Diritto e procedura penale) nell’àmbito delle istituzioni universitarie operanti a Foggia nel XIX secolo e, in specie, a partire dal 1858.

In secondo luogo, essendo state soppresse le cattedre foggiane dopo l’Unità d’Italia, la ripresa dell’attività universitaria nel capoluogo della Capitanata ha visto gli studi giuridici nuovamente protagonisti. Fra le primissime iniziative del Consorzio per l’Università di Foggia, infatti, si registrano i seminari svolti nell’anno accademico 1989-1990 dai docenti della Facoltà di Giurisprudenza di Bari.

Come noto, dopo quelle prime iniziative sperimentali, a partire dall’anno accademico 1990-1991, prese avvio l’esperienza dell’Ateneo foggiano, dapprima quale sezione distaccata dell’Università di Bari, con l’attivazione dei primi corsi di laurea fra i quali figura, insieme con quelle in Economia e Agraria, la laurea in Giurisprudenza.

Il successo di tale esperienza è stato poi coronato dall’acquisto dell’autonomia a seguito del distacco dall’Università di Bari avvenuto nel 1999 e sancito dal Decreto del Ministero dell’Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica del 5 marzo 1999.

Da quel momento la crescita della Facoltà è stata particolarmente rapida. Se ancora alle soglie dell’anno accademico 2000-2001 l’organico della Facoltà era composto da cinque professori di prima fascia, dieci professori di seconda fascia, otto ricercatori e cinque unità di personale tecnico amministrativo, già nell’anno accademico successivo (2001-2002) il numero dei professori ordinari era raddoppiato e oggi risulta triplicato rispetto all’esiguo drappello originario. Analoga crescita è stata registrata anche nelle altre facoltà pur nel rispetto della necessaria preminenza del valore della qualità rispetto alla quantità.

Sempre a decorrere dall’anno accademico 2000-2001 la Facoltà ha istituito la Scuola di Specializzazione in Professioni Legali, che costituisce uno degli elementi qualificanti dell’offerta formativa.

La recente formazione della Facoltà non le ha impedito di distinguersi per il suo attivismo in vari settori dell’attività accademica: si ricordano, in specie, la partecipazione – che si segnala per gli apprezzamenti particolarmente lusinghieri ricevuti dai competenti organismi di valutazione – al programma CampusOne, l’organizzazione di convegni di grande importanza cui ha corrisposto una notevole eco nel mondo dei giuristi; la cospicua crescita delle pubblicazioni nella collana di Facoltà, la costante attenzione alle iniziative interdisciplinari e alla internazionalizzazione evidenziata dall’organizzazione di incontri e seminari con i più autorevoli esponenti della cultura giuridica nazionale e con eminenti visiting professor.

 

Visitatori...

 90 visitatori online