Area Riservata

Area riservata al personale tecnico amministrativo e docente




Obiettivi formativi

Il Corso di laurea di primo livello in Scienze giuridiche si propone di:

• fornire ,agli studenti il sicuro dominio dei principali saperi afferenti all’area giuridica, con particolare riferimento agli ambiti storico-filosofico, privatistico, pubblicistico, processualistico ed internazionalistico, oltre che in ambito istituzionale, economico, comparatistico e comunitario, privilegiando i contenuti metodologici e scientifici generali rispetto alla quantità delle nozioni impartite, al fine di privilegiare la qualità del processo di apprendimento;

• favorire l’accesso all’attività lavorativa, mediante la costruzione di percorsi formativi (indirizzi) in grado di integrare la preparazione giuridica di base con l’apporto di ulteriori competenze spendibili in ambiti professionali specifici;

• promuovere la capacità di esprimersi efficacemente, in forma sia scritta che orale, in una delle lingue dell’Unione europea (oltre l’italiano) anche in campo professionale;

• sviluppare le competenze necessarie alla raccolta, elaborazione e gestione delle informazioni, in particolare mediante l’utilizzazione di strumenti informatici e telematici.



Piano degli studi

Il Corso di laurea è articolato in tre anni, comprende diciannove materie di insegnamento, delle quali sette strutturate in corsi brevi. Oltre alle materie caratterizzanti la classe di lauree in Scienze giuridiche (discipline privatistiche, commercialistiche, lavoristiche, pubblicistiche, internazionalistiche, penalistiche, processualistiche), vi sono quelle formative di base (discipline storico-giuridiche e filosofiche) e quelle integrative ed affini (discipline comparatistiche, comunitarie, tributaristiche ed economiche), oltre a quelle tipiche di ciascun indirizzo, tese a fornire competenze specifiche ed omogenee a cinque aree tematiche differenziate.

Sono previste, inoltre, attività formative per l’acquisizione della conoscenza della lingua e attività formative volte ad acquisire ulteriori conoscenze linguistiche, nonché abilità informatiche e telematiche, relazionali, o comunque utili per la formazione complessiva e per l’inserimento nel mondo del lavoro, quali corsi professionalizzanti, corsi di cultura di contesto, stages, tirocini formativi, corsi monografici tenuti da visiting professor, etc., nonché una prova finale.

La frequenza è fortemente raccomandata per tutte le attività formative.



Prospettive di studio e di lavoro

Il Corso di laurea in Scienze giuridiche si propone di fornire le opportune conoscenze per lo svolgimento di attività professionali per le quali siano richieste competenze tecnico-giuridiche, sia presso amministrazioni pubbliche che enti ed imprese, nonché in altri settori del sistema sociale ed istituzionale e nel campo delle libere professioni.

Assicura, inoltre, la formazione di base necessaria per accedere al Corso di laurea Magistrale in Giurisprudenza, che si pone in rapporto di naturale continuità con la prima, a masters e a corsi di perfezionamento, secondo le previsioni dei rispettivi ordinamenti. 

Ordinamento didattico

Regolamenti didattici:
Anno Accademico 2008/2009

Anno Accademico 2007/2008

Anno accademico 2006/2007

Anno accademico 2005/2006

 

Visitatori...

 75 visitatori online